Cassetta primo soccorso

Richiedi un preventivo

Di seguito riportiamo il tipo di controllo che effettuiamo:

Le dotazioni contenute dalla cassetta di primo soccorso o nel pacchetto di medicazione devono essere verificate periodicamente da personale incaricato e formato.

Questo controllo deve essere effettuato dall’addetto al primo soccorso, il quale è responsabile del contenuto e dello stato di conservazione della cassetta di primo soccorso o del pacchetto di medicazione.

Dopo ogni infortunio il controllo deve essere ripetuto per avere la certezza che il contenuto della cassetta non sia significativamente alterato.

Cosa controlliamo ?

La  cassetta di primo soccorso deve essere:
• segnalata con cartello di salvataggio quadrato: croce bianca in campo verde;
• dotata di chiusura, ma mai chiusa a chiave;
• facilmente asportabile in caso di bisogno;
• posizionata in luogo visibile, protetto, possibilmente vicino ad un lavandino per potersi lavare le mani prima e dopo l’intervento.
• la presenza di tutti i presidi richiesti dalla normativa, sia in riferimento alla tipologia che al quantitativo;
• l’integrità dei presidi;
• le date di scadenza del presidio integro;
• le indicazioni specifiche di conservazione e di durata del presidio aperto.

A quali rischi vai incontro in caso di inadempienze?

Il rischio più grande è quello di trovarsi impreparato ad affrontare un’emergenza!

Inoltre, il Datore di Lavoro (o dirigente), in caso di mancato rispetto del DM 388/03 e dell’art. 45 del D.lgs. 81/2008, può incorrere in sanzioni che prevedono l’arresto da due a quattro mesi o un’ammenda che può andare da 750 a 4.000€.