Illuminazione di emergenza

Richiedi un preventivo

I’illuminazione di emergenza è tra gli elementi indispensabili per garantire la sicurezza delle persone, in un ambiente o edificio, qualora si presentino situazioni di pericolo. Il suo ruolo è essenziale durante l’evacuazione di un edificio (mancanza dell’energia elettrica, allarme di evacuazione, evento grave, etc.). La sua importanza è confermata dall’ obbligatorietà espressamente stabilita da leggi e regole tecniche.</span>

TIPOLOGIE DI APPARECCHIATURE DI ILLUMINAZIONE DI CUI CI OCCUPIAMO

Le due grandi categorie di apparecchi per l’illuminazione di emergenza sono le seguenti:
• Apparecchio di emergenza autonomo: in questo caso la fonte di alimentazione per la lampada (batteria) è interna all’ apparecchio, come lo sono anche l’unità di controllo, la lampada stessa e gli eventuali dispositivi di prova e segnalazione, o almeno sono nelle strette vicinanze dell’apparecchio (entro 1 m).

Apparecchio di emergenza ad alimentazione centralizzata: in questo caso la fonte di alimentazione per la lampada non risiede nell’apparecchio, ma proviene da una sorgente indipendente dall’ alimentazione ordinaria (in genere UPS o gruppo elettrogeno oppure una combinazione delle due soluzioni).

La Master Fire si occupa anche di manutenzione a UPS e a gruppo Elettrogeni.

L’invecchiamento degli apparecchi di illuminazione di emergenza, come di qualsiasi altro dispositivo, è normale e inevitabile. Il mantenimento del loro buon funzionamento implica delle verifiche ed una manutenzione periodica. La norma UNI CEI 11222 le definisce e identifica puntualmente da un punto di vista tecnico e amministrativo. Il loro rigoroso rispetto consente di mantenere l’impianto efficiente e funzionale.